Once we were bloggers.

fase 1: avevo un blog su msn che boh, vai a sapere che fine ha fatto. Davvero, ora che ci penso, che fine ha fatto msn? E il mio blog? Non ho più msn da tempo immemore, “tagliato” dal vecchio PC che adesso non uso neanche più come un Kwome Brown qualunque dalla squadra NBA di turno, col portatile poi sono passato a skype e ciao. Ma comunque. Avevo questo blog sul quale ho scritto qualche mese, male, malissimo. Non era un blog, era una menata a due colonne che si doveva chiamare windows live space, tipo, che nessuno leggeva, e msn come netlog, come badoo (e come il facebook di oggi) era il male, eppure ci si sguazzava, in quella roba là. Tempo qualche mese e sono passato alla

Fase 2: trasloco dal blog di msn a quello di Splinder, perché nella colonna destra di quest’ultimo si possono mettere i badge, perché lì c’è gente più meglio, perché su Splinder si scrive invece di caricare album su album su album di fotografie oscene. E splinder m’ha aperto un mondo. Era il duemilasei, che per certi versi è un’era geologica fa; avevo appena scoperto come farmi male ai concerti grazie ai Muse e per l’header del blog avevo scelto i Radiohead:

Su splinder inizio a leggere di quello e di quell’altro, poi quello e quell’altro li conosco anche dal vivo (chi davanti allo stadio prima del concerto, chi al pub), poi scopro che quell’altra ascolta la tua stessa musica e toh! Ma pensa te, ma quanti sono che hanno le tue stesse passioni. E chattaci su msn va’, diventa amico su facebook, scambiaci un paio di mail, vai ad un concerto con lei, con loro, gira mezza Italia in auto appresso a Springsteen o vai a trovarla a Londra, a Bologna, e fatti pure ospitare a casa sua. Trovo che tutto questo sia una figata pazzesca,Il tutto si conclude, da un certo punto di vista, quando scatta la

Fase 3: le voci che circolavano da tempo sono vere, Splinder chiude. Io sono un tipo ansioso, malato per certi versi, penso troppo e mi faccio troppe menate. E quante menate che mi faccio, ma quali sono i miei bisogni? Fatto sta che, a causa di questo mio essere così, avevo già aperto questo blog da quattro mesi. E ora ci scrivo. Fine della storia, inizio di un altro blog.

Annunci