Mi sono rotto il cazzo

Mi sono rotto il cazzo di quelli che tifano sei/sette volte l’anno, solo in Champions dagli ottavi di finale in poi, ma dicono di essersele guardate tutte, che vanno allo stadio tutte le domeniche e i giorni prima e dopo la finale persa ti fanno due palle così con la loro fede che in realtà non esiste;
mi sono rotto il cazzo degli interisti che “mai stati in B” e “il triplete ce l’abbiamo noi”, e poi la Juve ruba, Moggi ruba, è tutto un komplotto!!1!11, li vedo come quelli che quando vanno a votare, quelli di loro che riescono ad avere una coscienza politica intendo, votano Cinque Stelle e ce l’hanno con i vaccini;
mi sono rotto il cazzo dei napoletani che perdono perché la Juve ruba, perché non hanno il budget delle big, che gli hanno rubbato Higuaìn, che quando c’è il turno di coppa in casa l’urlo “de cempions” dei tifosi si sente a cinquanta chilometri di distanza dallo stadio e si vantano che il San Paolo sia già pieno alle quattro di pomeriggio anche se la partita è alle otto e mezza, scusate tanto se nelle altre città, di pomeriggio e in settimana, la gente invece di andare a prendere posto allo stadio ha di meglio da fare;
mi sono rotto il cazzo di quelli che “oh l’avete già vinta”, “campioni d’europa”, “Gigi pallone d’oro, se lo merita”, portano tigna e lo fanno apposta, si divertono con poco, ma chissà se fanno così anche nella vita reale tipo “oh complimentoni quella tipa te la sei già scopata, grande!”: SFIGATI.
Mi sono rotto il cazzo di quelli che guardano il calcio in TV, giocano a calcetto il martedì sera ma sono ciccioni, o magari erano fenomeni, “dovevo andare alla Juve, ma saaaiii…mi sono spaccato”; beh, questi personaggi che se ne intendono più degli allenatori pagati cinque milioni all’anno seduti in panchina durante la finale, tutti terzini, tutti attaccanti, tutti Higuaìn, tutti Evra, sessanta milioni di fenomeni;
mi sono rotto il cazzo di quelli che “sono contento che la Juve abbia perso, mi piace veder perdere gli Agnelli, hanno fatto le peggio porcate alla nostra città spacciandosi come benefattori”: però Moratti e Tronchetti Provera vi andavano bene, Berlusconi vi andava bene, i petrol dollari e gli sceicchi vi vanno bene, perché loro non sono nella nostra città;
mi sono rotto il cazzo di quelli che “tutto ‘sto casino per una partita di calcio, ma avete visto quello che succede nel mondo??” e “gli italiani non arrivano a fine mese e nessuno dice niente, ma per la Juve sono i primi a scendere in piazza”: se viveste negli Stati Uniti vi lamentereste del Super Bowl, se viveste in Cina vi lamentereste del campionato di ping-pong, ma siete toccati a noi e quindi ci dobbiamo sorbire voi che ci moralizzate sugli attentati di Londra, su quello che è successo a Torino, su quello che conta davvero nella vita che ovviamente non è una partita di calcio, grazie che ci insegnate a vivere ogni giorno, grazie davvero perché sennò non so proprio come farei;
mi sono rotto il cazzo della giunta Appendino, che quello che è successo in piazza sarebbe successo anche nelle legislature passate, ma intanto non era mai successo e se mai fosse successo con gli altri, beh, mi sarei rotto il cazzo anche degli altri. Siete patetici e allo sbaraglio, l’emblema dell’incompetenza una volta di più, non ne azzeccate una, imbarazzanti.
Mi sono rotto il cazzo di quelli che su Facebook non scrivevano da sei anni, ma ci dovevano ricordare che esistono ancora con i loro meme banali e scontati che neanche un analfabeta funzionale sessantenne alla BUONGIORNISSIMOOO KAFFEEEEE”!!1! troverebbe divertenti; fate una bella cosa, ma bella davvero: la prossima volta che decidete di tornare su Facebook, ammazzatevi da soli.

Mi sono rotto il cazzo di perdere le finali: avevo iniziato bene con quella di Roma, ma poi Monaco, Amsterdam, Manchester, Berlino e Cardiff. Non penso di potercela fare a vederne un’altra in futuro, visto e considerato che comporterebbe quanto riportato fin qui.

Juventus v Real Madrid - UEFA Champions League Final

Annunci